A vegan recipes' blog for those who love eating healthy, with taste for the palate but also for the eyes, and do good to the environment and not harm animals...

05/02/14

SIAMO A CASA ♡

Eccomi qui!
Sei giorni dalla nascita di Bianca...
Siamo a casa, da ieri...
Se volessi raccontarvi bene tutto quello che è successo in questi giorni non finirei più: sono stati i momenti più intensi della mia vita!

Che dire quindi?
Che è un'esperienza meravigliosa, difficile, dolorosa, a tratti atroce, inaspettata, stupefacente, incomprensibile, magica, divertente, stressante, appagante, incredibile...

Un'altalena di sentimenti e di emozioni che non mi era mai capitata, di cui ti rendi conto solo quando ti fermi un attimo e riguardi quel film, prima che la memoria lo distorca, prima che la testa e il cuore scelgano cosa conservare e cosa lasciare andare per il giorno in cui lo racconterai proprio a lei, quando sarà abbastanza grande per capire, abbastanza matura per ascoltarti...

E' un flusso di pensieri il mio, niente di organizzato, strutturato, sono le immagini che ho in testa, sono i battiti del mio cuore, i brividi di questi giorni...

Il travaglio, i dolori, l'ospedale, le pareti azzurre, Andrea, il cesareo d'urgenza, le notti in ospedale, la tua bimba piccola come un coniglietto, un essere distinto da te, che dovremo imparare a conoscere, un amore in boccio, un amore infinito ancora in potenza, i miei passi da convalescente, il suo pianto, i suoi occhi, il suo naso, la pelle di pesca, le manine da vecchietta, i capelli sottili, la mia inadeguatezza totale, la certezza istintiva che si può fare, la mia vicina araba al quarto figlio, mai una piega, come se madre ci fosse nata, nell'altra camera (a pagamento) la ragazza che ha fatto il corso pre-parto con me, già truccata dopo un giorno, capelli perfetti, bambino adorabile, come lavare il tuo bebè, cambiarlo, proteggerlo, Bianca con le tutine enormi, intanto i controlli, le flebo, il drenaggio, il cibo cattivo, l'infermiera carina, quella severa, quella stronza, mal di schiena, mal di gambe, male tutto, il seno che inizia a produrre latte, la sua boccuccia di rosa che morde come un coccodrillo, il sonno che manca, il desiderio di lavarsi davvero, le forze segrete del corpo, i consigli di tutti, i messaggi d'auguri, gli abbracci, la gioia di chi ti guarda anche se non ti conosce, l'affetto di chi ti vuole bene, mia madre che piange, mio padre che non c'è più, Andrea sempre presente, iperattivo, amorevole, emozionato, tremante, forte, felice, il papà di Bianca, gli occhi vispi di Bianca, il pianto leggero, la confusione, la commozione, la vita...

A casa di nuovo tutto daccapo... Inizia l'avventura, tutti dicono, ed in effetti è così: la tua vita precedente è andata, il tuo spazio è dimezzato, l'ordine è sconvolto, un uragano sta passando di qui, Bianca, Bianca, Bianca... Ma non mi interessa, sono confusa e felice, Bianca, l'unica cosa che conta... Bianca, Andrea e io.

♡♡¸.•*´¨`*•. ¸♡¨`*•.¸♡♡¸.•*´¨`*• .¸♡ *´¨`*•.¸♡♡

Vi lascio una ricetta, che ovviamente non ho preparato oggi, ma che previdentemente avevo già da parte, un bel Quattro Salti in Padella Vegan ;)
Sappiate che ne ho qualcuna altra in serbo, non molte, poi chissà se riuscirò a riprendere un ritmo decente... Mangiare dovremo pur mangiare, dopo tutto, e non vorrei perdere la buona abitudine di mangiare bene! Quindi cercherò di non abbandonare il blog e il motivo per cui è nato, cioè l'amore per la cucina...

FRITTATA DI CECI CON CAVOLO CAPPUCCIO E SALSA VERDE:

Mmmmm... Mi rendo conto che non si presenta al meglio.
Mi perdonate? 
Insomma, di per sé tanto belle, le frittate, non sono.
Infatti si dice Ho fatto una frittata per dire di aver combinato un pasticcio... E un motivo ci sarà!

Peraltro il piatto di oggi non sa di frittata, non è morbido come una frittata, non centra un cavolo con una frittata, ecco!
Allora troviamogli un'appellativo, una definizione!
E' un po' come chiamare con lo stesso nome due fratelli solo perché nell'aspetto si somigliano, lo trovereste giusto? Non credo.
E' una torta di ceci, è un pancake di ceci, è una cosa rotonda di ceci cotta in padella....
Ah! Ma non è una farinata come la chiamano a Genova o cecìna come dicono in Toscana?
Aiutoooo!
Chiamatela come vi pare, su... In fin dei conti chissenefrega.
Però non farifrittata, ecco questo nome proprio non lo tollero! Da dove è uscito? Perché? Fa tanto rosticceria vegana triste :(
Oh mamma, sto diventando acida?! Ok, va bene anche farifrittata.

Io, nel titolo, ho lasciato frittata, ma se mi date un bel nome lo cambio! Giuro!

lisavegcook

Ingredienti (padella diametro 28 cm):

200 gr di farina di ceci
acqua q.b.
un pizzico di bicarbonato
2 cucchiaio di olio evo
1/4 di cavolo cappuccio bio
una manciata di uvette
un cucchiaino di semi misti (sesamo, girasole, lino, zucca)
rosmarino fresco
sale e pepe q.b.

Per la salsa:
1 broccolo piccolo bio
100 ml di panna vegetale
1 cucchiaio di olio evo
sale e pepe q.b.

Con una frusta fate una pastella liscia con la farina di ceci e l'acqua (potete usare anche l'acqua frizzante, verrà più soffice), aggiungete sale, pepe, rosmarino fresco tritato e un pizzico di bicarbonato. Fate riposare in frigo per almeno mezzora.

Intanto pulite e tagliate il cavolo sottile.
Scaldate l'olio extravergine di oliva in una padella, aggiungete il cavolo e fatelo stufare coperto con un mestolo di acqua tiepida per 5 minuti, quindi aggiungete i semi e l'uvetta, poi cuocete ancora per 5 minuti a fuoco vivace senza coperchio. Lasciatelo raffreddare.

Nel frattempo preparate la salsa di broccoli.
Pulite e sbollentate per 5 minuti le cimette del broccolo in acqua leggermente salata, scolate e passate in acqua fredda e ghiaccio.
Scaldate l'olio evo in una padella, aggiungete i broccoli, fateli saltare per 2-3 minuti, aggiungete la panna, il sale e il pepe. Passate al mixer finché otterrete una crema densa e abbastanza liscia.

A questo punto potete aggiungere il cavolo alla pastella di ceci, mescolate bene.
Sporcate di olio una padella antiaderente, versate il composto e stendetelo fino ai bordi.
Cuocete coperto per 5 minuti, quindi girate la frittata (o come avete deciso di chiamarla!) e cuocete per altri 5 minuti.

Servite con la salsa di broccoli ;)
Ovviamente potete usare le verdure che preferite o quelle che avete a disposizione, zucchine, peperoni, funghi... Vedete voi! Anche la salsa di accompagnamento va a gusti, questa si sposava bene, ma se avete altre idee condividete ;)

lisavegcook
________________________________________________________________________________

Ingredients (diameter 28 cm):

200 gr of chickpea flour
water q.s.
a pinch of baking soda
2 tablespoon of extra virgin olive oil
1/4 organic cabbage
a handful of raisins
a teaspoon of mixed seeds (sesame, sunflower, flax, pumpkin)
fresh rosemary
salt and pepper q.s.

For the sauce:
1 small organic broccoli
100 ml vegetable cream
1 tablespoon of extra virgin olive oil
salt and pepper q.s.

Make a smooth batter with the chickpeas flour and water (you can also use sparkling water, it will be softer), add salt, pepper, chopped fresh rosemary and a pinch of baking soda. Let it rest in the fridge for at least half an hour.

Meanwhile clean and cut the cabbage thinly.
Heat a tablespoon of olive oil in a pan, add the cabbage and let it simmer covered with a ladle of warm water for 5 minutes, then add the seeds and raisins, then cook for 5 minutes on high heat without the lid. Let it cool.

Meanwhile prepare the sauce of broccoli.
Clean and boil for 5 minutes florets of broccoli in lightly salted water, drain and put into cold water and ice.
Heat a tablespoon of olive oil in a pan, add the broccoli, sauté for 2-3 minutes, add the cream, salt and pepper. Blend everything until you get a thick and fairly smooth sauce.

At this point you can add the cabbage to the chickpea batter, mix well.
Oil a pan, pour the mixture and roll it out to the edges.
Cook covered for 5 minutes, then turn the omelette and cook for another 5 minutes.

Serve with the sauce of broccoli ;)
Of course you can use the vegetables you prefer or what you have available, zucchini, peppers, mushrooms...
Even the accompanying sauce goes to your tastes, this is good, but if you have other ideas share them with me ;)

4 commenti:

  1. Magia di ceci ♥ insieme alla magia di Bianca: nascono vicine e nascono grazie all'amore di Lisa e ..... Andrea! Che magia la vita!

    RispondiElimina
  2. Che bello ritrovarti qui ... devo dire che ci hai fatto aspettare pochissimo :)
    Non vedo l'ora di vedere la piccola e ....e voi anche :)
    Intanto mando un forte abbraccio ♥
    -Roberta-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roberta! Grazie! Sentiamoci.. Venite presto dai, noi vi aspettiamo <3

      Elimina

Siate gentili, costruttivi, propositivi, precisi..
Solo così lo scambio sarà vero, utile e piacevole per tutti.

Be polite, constructive, proactive, accurate ..
Only in this way the exchange will be true, useful and enjoyable for everyone.